• 15 maggio 2024

Nicolò Lovat - la lettura indispensabile

Consigli di lettura Networking e relazioni Recensione eventi

Quanti sono gli italiani che leggono?

Un’indagine Istat stima che i lettori italiani sono poco più del 39% della popolazione (dai sei anni in su) nel 2022. Il 54% legge almeno un libro all’anno per motivi non strettamente scolastici o professionali. Numeri che fanno impallidire a confronto con quelli di Francia (70%) e Norvegia (94%).

In Italia si legge poco quindi e la scusa è spesso la stessa ‘non ho abbastanza tempo’.

Sfatiamo questo mito: pensate che quando Obama era il presidente degli Stati Uniti d’America leggeva 50 libri l’anno e li recensiva pure. Se riusciva a trovare il tempo lui.. 

Certo è che lettori non si nasce, ma si diventa e l’attitudine alla lettura è sicuramente favorita dalla famiglia, infatti i figli di genitori che leggono hanno più probabilità di diventare futuri lettori. 

Un’altro dato inquietante ce lo fornisce ancora ISTAT : il 10% delle famiglie italiane non ha un libro in casa (dato ormai stabile da un ventennio). 

Ne abbiamo parlato insieme a Nicolò Lovat, della libreria Lovat di Villorba e Trieste, la seconda libreria indipendente più grande d’Italia.

Libraio di terza generazione, è cresciuto in una famiglia dove al tavolo sedevano spesso scrittori del calibro di Rigoni Stern, anche se all’epoca Nicolò avrebbe preferito giocare alla playstation, ha assorbito un background culturale davvero invidiabile che lo ha portato qualche anno fa a cambiare il format dell’offerta aziendale. Passa da un capannone in zona indutriale (per chi c’è stato, il cuore direbbe una umile copia della libreria de ‘la bella e la bestia’), dall’altra parte della strada, ad un negozio moderno di 1500 m quadri su due piani con 70.000 titoli nel 2008 con tanto di caffetteria e zona bimbi.

I risultati inizialmente non sono stati così incoraggianti ‘con questi numeri non dovremmo esistere’ disse il padre di Nicolò all’epoca.

Ma i Lovat ci hanno creduto puntando tutto non su domanda e offerta ma su una proposta varia ed eterogenea (più di 200 eventi l’anno) e la risposta del pubblico non si è fatta attendere.

Oggi Nicolò Lovat è un punto di riferimento per tantissimi clienti affezionati e la sua libreria un interlocutore affidabile per il settore. Lui stesso afferma che la vera lettura non è quella verticale per imparare qualcosa. La lettura ci rende più preparati a capire cause e conseguenze delle cose che capitano nella vita di tutti i giorni, rendendo quindi più forte la capacità analitica del pensiero. Leggere è utile come adesione mentale empatica per sentire ciò che hanno provato i personaggi dei libri in momenti più o meno difficili. Un mondo che crea una sua utilità se si esce dalla zona di comfort e ci permette di trovare risposte ai problemi della vita anche dove non ti aspetti. 

La lettura , non è una cura per l’anima (non siamo malati) ma puro godimento!

Come instillare, allora, un salutare consumo di libri?

Certamente frequentando altre persone che leggono, guidati da un esperto nella scelta tra gli scaffali, fornendoci spunti e input per costruire un percorso mirato alla nostra crescita personale.

Nasce da qui la scelta di collaborare con Nicolò per la creazione del Book Club di AdHoc + Lovat, un percorso lungo un anno, fatto di incontri con autori, aperitivi letterari, acquisti a libreria chiusa e altro ancora.

Vuoi saperne di più? Contattaci per restare aggiornato al numero 331 660 1249 o alla mail segreteria@adhocgroup.it 

    Condividi


Altre news

Innovare per crescere: nuovi orizzonti di finanza per imprenditori e investitori

19 apr

Innovare per crescere: nuovi orizzonti di finanza per imprenditori e investitori

Business e cultura d’impresa Impresa Recensione eventi

Perché un'azienda dovrebbe optare per la finanza alternativa? Scopriamolo insieme..
Leggi di più

    Condividi

Mike Maric, la gestione dello stress tra mente e respiro.

29 mar

Mike Maric, la gestione dello stress tra mente e respiro.

Formazione Recensione eventi Filosofia in azienda

"La respirazione è il punto d'incontro tra il nostro corpo e la nostra mente. Attraverso il respiro, possiamo governarli entrambi." MM
Leggi di più

    Condividi