Mauro Frigo: la sicurezza non è costosa, non ha prezzo!

Relatori: Mauro Frigo

Le persone al centro!

Lavorare in un ambiente sano e sicuro permette alle persone di aumentare la loro produttività e il senso di appartenenza. Per questo investire nella sicurezza dei luoghi di lavoro non è più solo un obbligo giuridico, bensì un'opportunità per generare un'azienda prospera.

Tutte le aziende devono affrontare il compito cruciale di garantire un ambiente di lavoro sicuro. Ecco perché la sicurezza non è un costo, bensì un grande investimento. Anche in questo ambito la tecnologia ci viene in aiuto, attraverso soluzioni all'avanguardia che possono prevenire incidenti, aumentare la produttività, migliorare il morale dei dipendenti e rendere l'azienda più appetibile anche per il mercato del lavoro.

Conoscete sono i costi della non sicurezza?
Considerate che, in Italia, un infortunio sul lavoro di durata non elevata (meno di 40 gg), costa in media € 23.000, con l’impresa che ne sostiene i costi diretti per oltre la metà. Per gli infortuni gravi (es. morte del lavoratore), i costi possono arrivare a € 1.500.000. Lo so, è terribile quantificare in soldi la vita delle persone, ma proprio perché è necessario evitare di incorrere in situazioni del genere, è giusto rendersene conto. 
Diffondere la cultura della sicurezza sul lavoro tra i tuoi lavoratori li farà sentire più protetti, partecipi e te ne saranno riconoscenti.

Veca spa è un esempio in questo: un’azienda lungimirante che ha fatto della sicurezza una scelta etica ed economica.
Lo vedremo assieme a Mauro Frigo, che ci spiegherà come ha trasformato gli investimenti in sicurezza da costo ad opportunità.

Programma:

16:30 accoglienza
16:45 presentazione Veca spa in sala conferenze
17:30 visita stabilimenti
18:30 aperitivo

Se anche tu credi che la sicurezza sul lavoro non sia un costo ma un valore che produce un vantaggio competitivo, iscriviti a questo evento!

Compila il modulo per ricevere informazioni sull'evento

Ho letto l'informativa della Privacy e Policy e autorizzo il trattamento dei miei dati secondo il Regolamento UE 2016/679 (GDPR) del Parlamento Europeo relativo alla protezione dei dati

    Condividi

Altri eventi